Il Centro Epson Meteo e Onda Solare: il supporto della meteorologia alla innovazione competitiva

Home - News - Comunicati - Il Centro Epson Meteo e Onda Solare: il supporto della meteorologia alla innovazione competitiva

Il Centro Epson Meteo e Onda Solare: il supporto della meteorologia alla innovazione competitiva

onda solare

Anche quest’anno il Centro Epson Meteo, sempre sensibile all’innovazione e alla ricerca, ha supportato il team di Ondasolare con le previsioni meteorologiche per la Carrera Solar Atacama, una competizione per veicoli alimentati ad energia solare organizzata dall’associazione La Ruta Solar, il cui lavoro è quello di incoraggiare continuamente l’innovazione tecnologica e l’utilizzo di progetti basati sulle energie rinnovabili, come questo evento, la cui prima versione è stata nel 2011.

 

La competizione è stata divisa in due categorie: Hybrid ed Evolution. La prima ha visto la partecipazione di 14 team provenienti da tutto il mondo con veicoli ibridi, muniti di pedali, aventi la possibilità di ottenere energia da stazioni di ricarica solare. La seconda, invece, dedicata alle auto completamente alimentate a pannelli solari, integrati nella struttura, ha visto la partecipazione di 7 team, tra cui l’Italia, rappresentata dalla squadra Onda Solare, dall’Università di Bologna e dalla macchina Emilia 3. Insieme e contro di noi, altri sei team provenienti dal Cile stesso, dalla Bolivia, dall’India e dal Venezuela. La Carrera Solar Atacama si è svolta su un percorso di 2300 km totali, attraverso altissime quote e l’attraversamento di parte del deserto più arido del mondo: il deserto di Atacama. La competizione che ha interessato il team italiano è cominciata il 21 aprile e si è conclusa il 26 dello stesso mese attraverso 5 tappe. Il team italiano si è classificato al secondo posto con una straordinaria performance nell’ultima tappa, dove è giunto prima di tutti gli altri. Il Centro Epson Meteo ha fornito i dati previsione per la radiazione solare lungo tutto il percorso, a supporto del team italiano.

 

Queste le parole di Gabriele Rizzoli, responsabile elettronico e motore: “La gara è stata molto impegnativa dal punto di vista tecnico ma siamo comunque riusciti a ottenere la seconda posizione. Non esagero nel dire che a questo successo abbiano contribuito in modo decisivo le previsioni di EPSON meteo…. Nonostante la competizione si sia tenuta nel deserto più arido al mondo, due giornate sono state contraddistinte da cielo nuvoloso su parte del percorso, le vostre indicazioni meteo sono state decisive per la strategia di gara….”.