Giornata Mondiale della Meteorologia

 Il 23 marzo 2017 a Roma per celebrare la giornata dedicata alla Meteorologia

L’evento principale in Italia per celebrare la Giornata Mondiale della Meteorologia si terrà a Roma, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Roma “La Sapienza”

 

La Giornata Mondiale della Meteorologia si celebra ogni anno il 23 marzo, data in cui, nel 1950, entrò in vigore la convenzione dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale. Si tratta di un’organizzazione ingovernativa con sede a Ginevra, nata per promuovere la ricerca in campo meteorologico, lo scambio di informazioni e la collaborazione fra diversi servizi legati meteorologici e idrologici, facilitando la cooperazione a livello internazionale e l’applicazione della meteorologia a diversi ambiti come quello dell’aeronautica, dei trasporti, dell’agricoltura e di molte altre attività umane.

Ogni anno la Giornata Mondiale della Meteorologia viene dedicata a un tema particolare: quello del 2017 sarà Understanding Clouds, “capire le nubi”. Alle nuvole, che svolgono un ruolo fondamentale nella meteorologia, saranno quindi dedicati tutti gli eventi organizzati in occasione di questa giornata.

L’evento principale in Italia per celebrare la Giornata Mondiale della Meteorologia si terrà a Roma, presso l’Aula Magna del Rettorato dell’Università di Roma “La Sapienza”, ed è stato organizzato dall’Associazione Italiana di Scienze dell’Atmosfera e Meteorologia, in collaborazione con il Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare, l’Università di Roma “La Sapienza” ed il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Chi fosse interessato a partecipare può farlo gratuitamente.

iStock-135110672

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’evento celebrativo sarà moderato dalla nostra meteorologa Serena Giacomin del Centro Epson Meteo e inizierà alle ore 9.30 con la registrazione dei partecipanti.

Ecco il programma dettagliato:

10:00   Introduzione e saluti. Presiede: prof. ssa Annamaria  Siani, Sapienza Università di Roma.

10:10   Intervento del Prof. Dino Zardi, Presidente AISAM

10:20   Intervento del Col. Silvio Cau, Rappresentante Permanente OMM.

10:30   “Le nubi viste dallo spazio: i satelliti meteorologici”. Dott. Vincenzo Levizzani, Istituto CNR-ISAC

10:45    “Le nubi viste dai modelli: la previsione numerica”. Prof. ssa Rossella Ferretti, Università degli studi dell’Aquila

11:00   “Le nubi viste dagli aerei: le osservazioni aeronautiche”. Dott. ssa Isabella Riva, Ente Nazionale di Assistenza al Volo

11:15   “Le nubi viste da dentro: i radar meteorologici”. Prof. Frank Marzano, “La Sapienza” Università di Roma e CETEMPS

11:30    Interventi dal pubblico e pausa

12:15  “Nubi o schiarite? Che tempo farà sulla meteorologia italiana?”

Confronto fra rappresentanti delle istituzioni, delle associazioni e delle imprese sulle sfide e sulle prospettive della meteorologia italiana oggi.

13:00    Conclusioni e saluti

 

Condividi questa notizia