Eccezionale nevicata sull’Italia

Neve in europa_26feb-1marLa neve ha raggiunto città come Napoli, Roma, Firenze, Venezia, Genova, Torino e Milano. Si è trattato di una nevicata eccezionale ma meno intensa delle grandi nevicate del passato

 

 

L’ondata di gelo che ha investito l’Italia tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo è stata eccezionale: la massa d’aria gelida siberiana è calata sul cuore dell’Europa facendo precipitare il termometro di molti gradi al di sotto delle temperature normali del periodo. In Italia il freddo è stato pungente per diversi giorni scostandosi dalla media del periodo addirittura di -10 gradi. Oltre al freddo intenso è arrivata anche la neve che ha imbiancato le città di Roma e Napoli, ma anche Firenze, Pisa, Ancona, Urbino, Bologna, Genova, Venezia, Torino e Milano.

Il nostro stivale è stato coperto un esteso manto di neve fresca con accumuli al suolo generalmente di 5-15 centimetri, anche in città. Gli accumuli più ingenti si sono verificati nel nord delle Marche con quasi 50 centimetri di neve caduta nell’arco di pochi giorni e sull’Appennino settentrionale con quasi 1 metro di neve.
Se per le città di Centro-Nord la nevicata resta ben al di sotto dei record storici, per Napoli e il nord della Campania questo è stato sicuramente un evento straordinario: sono caduti circa 5 centimetri lungo le coste e in città, mentre sulle alture sono caduti anche 10-15 centimetri di neve, accumuli che a Napoli non si vedevano dal 1956.

Le nevicate storiche del passato però restano lontane. Nonostante l’eccezionalità di questo evento, la portata non è paragonabile alle grandi nevicate del passato come quella del 1985 o del 2012. A metà del gennaio del 1985 in una sola nevicata della durata di circa 3 giorni caddero anche più di 50 centimetri di neve con accumuli record a Genova (20 cm), Venezia (30 cm), Padova (40 cm), Bologna (80 cm), Milano (90 cm), Como (110 cm) e Varese (122 cm).

Secondo l’elaborazione dell’Earth Observation Group CBK PAN dei dati della NOAA rilevati dal Interactive Multisensor Snow and Ice Mapping System (IMS) quest’ultima nevicata ha coperto quasi il 60% del territorio italiano, come la nevicata del febbraio del 2013 e del dicembre 2010 e 2009.
Niente in confronto alla nevicata e al gelo del febbraio 2012, quando nevicate intense interessarono diverse zone d’Italia con accumuli record: Roma vide circa 20-30 cm di neve, ma la neve sfiorò addirittura il metro a Bologna (94 cm), Ravenna (96 cm) fino a superare il metro a L’Aquila (140 cm) e Forlì (158 cm) con accumuli impressionanti a Cesena (200 cm) e Urbino (326 cm)

Condividi questa notizia