Anna Maria Girelli Consolaro

Anna Maria Girelli Consolaro

Anna Maria Girelli Consolaro

LUOGO DI NASCITA:
Verona

QUAL’È STATO IL TUO PERCORSO DI STUDI?
Mi sono laureata con lode in Lettere Moderne all’Università Cattolica di Milano, con una tesi in Storia della Scienza. Mi sono iscritta all’Ordine dei Giornalisti dal 2005.
In seguito ho svolto un corso di specializzazione in Comunicazione Integrata IED ed un corso di specializzazione in Tecniche di ripresa e Linguaggi video IED. Infine ho ottenuto il Master di Giornalismo.

COME È NATA LA PASSIONE PER LA METEOROLOGIA?
Porto da sempre dentro di me la passione per il “cielo” e tutti i fenomeni ad esso correlati. Come materia di laurea ho scelto storia della scienza. Mi sono occupata in seguito di argomenti scientifici sia per la carta stampata, scrivendo sui dorsi regionali del Corriere della Sera, che per la televisione, trattando il tema delle eccellenze scientifiche. Nel 2009 mi è stata affidata una trasmissione di oltre 50 puntate, che ho curato e condotto, dedicata all’Anno Internazionale dell’Astronomia. Il passaggio dallo studio dei corpi celesti allo studio dei fenomeni atmosferici, dunque alla meteorologia, è stato del tutto “naturale”.

DA QUANTO TEMPO LAVORI A METEO.IT?
dal febbraio 2010

PASSIONI, INTERESSI, OLTRE ALLE PREVISIONI DEL TEMPO?
Amo molto gli sport che legano l’uomo alla natura in modo stretto, quasi inscindibile. Ho avuto la fortuna di avvicinarmi ad alcuni di essi grazie al mio lavoro. Penso alle traversate nei luoghi più impervi e inospitali del Pianeta (alcuni anni fa feci un rally nel deserto del Sahara), ma anche a sport come lo sleddog (corsa con i cani da slitta) o, semplicemente, al trekking in montagna.
Quando ho la possibilità di viaggiare, lo faccio. E vado senza pensare alla meta. L’importante, ritengo, non è dove si va, ma come si va. Per me il viaggio è continua ricerca, riflessione, scoperta.