Chi siamo

Epson Meteo

Nato nel 1995, il Centro Epson Meteo (CEM) costituisce oggi una delle strutture private di ricerca applicata e di previsione in ambito meteorologico e climatologico più accreditate d’Europa.

Mantenendo fede alle linee progettuali che ne hanno ispirato la costituzione, il CEM ha iniziato sin da subito a lavorare attivando due direttrici strutturali: la prima è rappresentata dalla Divisione di Ricerca e Sviluppo nell’ambito della fisica dell’atmosfera e la seconda si identifica nella Divisione di Meteorologia.

Queste due unità operative, costituite unicamente da laureati in fisica dell’atmosfera, svolgono una continua attività di interscambio delle esperienze professionali al fine di far sì che ogni progetto di ricerca trovi precise finalità nel supporto ai meteorologi, in modo da fornire un significativo impulso sia alla qualità sia alla fruibilità delle previsioni.

Al CEM, negli ultimi dieci anni, sono state condotte numerose attività e sviluppati progetti di ricerca, principalmente in relazione alla analisi meteo-climatica, al confronto tra i modelli, alle simulazioni di lungo termine, alle situazioni di emergenza per fenomeni estremi e alla gestione delle acque in funzione delle condizioni osservate e previste dal punto di vista meteo-idrologico. Tali progetti sono stati sviluppati coinvolgendo in partnership i più prestigiosi istituti di ricerca italiani, quali il CNR, l’Università di Milano e il Politecnico di Milano. Alcuni di questi progetti sono stati parzialmente finanziati con fondi regionali, nazionali ed europei e sono stati oggetti di articoli e comunicazioni in conferenze e convegni internazionali.

In ambito internazionale, tra le altre, segnaliamo le attività del CEM nell’ambito del programma CEOP (Coordinated Energy and Water Cycle Observation Project), focal point di WCRP/GEWEX (World Climate Research Program, WMO, e Global Energy and Water Exchanges Project), programma in cui il CEM partecipa con numerose istituzioni europee e mondiali, collaborando con BoM (Bureau of Meteorology, Australia), CPTEC (Centro de Previsão de Tempo e Estudos Climáticos, Brasile), ECMWF (European Centre for Medium‑Range Weather Forecasts, Ente Europeo con sede a Reading, UK), ECPC (Experimental Climate Prediction Center, della University of California, San Diego, USA), JMA (Japan Meteorological Agency), MSC (Meteorological Service Canada), NCEP (National Centers for Environmental Prediction, USA), ed altri.

I Sistemi e le Tecnologie del Centro Epson Meteo

Per la generazione delle previsioni meteorologiche il CEM dispone di un centro di calcolo basato su una struttura multi-cluster costituito da 1.000 processori paralleli, in grado di eseguire contemporaneamente elaborazioni su più aree e differenti contesti.

Su tale sistema vengono fatti “girare” i diversi modelli fisico-matematici che concorrono alla produzione di previsioni sia a scala globale (intero globo) che a scala locale, con gradi di dettaglio che possono arrivare a 1-2 Km e, per specifiche necessità, anche a poche centinaia di metri. All’interno del CEM, infatti, è stato realizzato ed è continuamente in via di sviluppo un innovativo sistema previsionale basato sull’utilizzo concorrente di più modelli fisico‑matematici e su tecniche multi-model, in grado di elevare in modo significativo la qualità ed il dettaglio delle previsioni.

E’ di recente acquisizione la piattaforma Leads®, un potente ed innovativo sistema per l’integrazione, l’elaborazione, l’archiviazione e la visualizzazione di qualsiasi tipo di dato meteorologico ed ambientale.

Il Centro Epson Meteo, oltre all’Unità di Calcolo Automatico, si avvale di altre proprie sofisticate apparecchiature che comprendono due sistemi Radar Meteorologici capaci di tenere sotto controllo l’andamento dei corpi nuvolosi e delle precipitazioni nelle aree delle grandi metropoli di Milano e di Roma, l’accesso a diverse reti di stazioni meteorologiche e fulminometriche.

Per l’erogazione dei servizi ai propri Clienti il CEM dispone di una struttura di server connessi alla rete Internet attraverso una fibra ottica dedicata (NGN) di elevata capacità, con relativi sistemi di firewall, onde garantire elevati livelli di servizio.

Tutti i sistemi tecnologici del CEM sono dotati di gruppi di continuità a batterie tampone: inoltre il CEM dispone di un proprio gruppo elettrogeno in grado di alimentare tutti i sistemi anche in caso di interruzioni di lunga durata alla rete di alimentazione elettrica.