Category Archives: AQUAE Venezia 2015

Meteo e Mare

8 maggio 2015, ore 15:30 – sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Gli effetti del clima sull’ottimizzazione dei costi e sul miglioramento della sicurezza del trasporto navale

Raffaele Salerno

Le navi negli specchi d’acqua navigano esposte ad una serie di fenomeni atmosferici come le correnti, le maree, il moto ondoso ed i venti. Riconoscere e prevedere tali condizioni è il primo passo per identificare la rotta migliore che possa mitigare i loro effetti, o addirittura approfittarne. La corretta selezione della rotta permette di arrivare a destinazione nei tempi prestabiliti o addirittura ridurre il tempo del viaggio riducendone i costi. Inoltre, i pericoli e rischi del meteo possono essere evitati a vantaggio della sicurezza delle navi e dell’equipaggio, rendendo la pianificazione del viaggio più efficace.

11 giugno, Ore 15:30 –  sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

L’acidificazione dei mari, ecosistema a rischio

Serena Giacomin

Più di un quarto dell’anidride carbonica presente in atmosfera va a finire negli oceani, alterandone il PH e innescando un processo di continua acidificazione delle acque. Gli effetti sono gravi e molteplici, tra cui quello sulla catena alimentare marina, mettendo a rischio interi ecosistemi.

Read More

Meteo e Storia

15 maggio 2015, ore 15:30 –  sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Meteo e Storia: gli eventi atmosferici che hanno influenzato grandi episodi storici

Andrea Giuliacci

Nel corso dei secoli l’esito di numerose importanti battaglie e il destino di grandi statisti è stato deciso dai capricci del tempo, come nella Battaglia di Salamina del 480 a.C. durante la quale la flotta greca respinse la minaccia persiana o nella disfatta di Napoleone a Waterloo piuttosto che nella fallita missione di recupero degli ostaggi americani in Iran nel 1980…

27 giugno, ore 15:30 –  sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

La storia del clima e la storia dell’uomo

Flavio Galbiati

Le condizioni climatiche e le mutazioni del clima hanno costituito un fattore determinante nell’evoluzione della nostra specie, nelle migrazioni dei popoli e nel fiorire o nella fine delle civiltà.

Read More

Rischio Idrogeologico

22 maggio 2015, ore 15:30 – sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Le alluvioni: fenomeno in aumento?

Flavio Galbiati

Sempre più spesso la cronaca ci propone le immagini di episodi alluvionali sia in Italia che nel resto del mondo. Analizziamo questi episodi alla ricerca delle cause e di come agire per ridurne gli effetti.

26 giugno, ore 14:00 –  sala conferenze, all’interno dell’evento “White Drop” di Pianeta Acqua organizzato da eAmbiente

Misurazioni integrate dell’umidità del suolo per la previsione di alluvioni e siccità

Marco Mancini (Politecnico di Milano)

Il monitoraggio in tempo reale del tasso di umidità del suolo è importante sia per comprendere il fabbisogno irriguo sia per la previsione delle inondazioni, unendo modelli meteorologici ed idrologici basati sui dati raccolti da misurazioni satellitari e in loco. L’uso combinato di questi due modelli è stato riconosciuto dalla comunità scientifica come mezzo fondamentale per prevedere i processi idrologici in un tempo sufficiente ad attivare misure mitigative e procedure di allerta.

Read More

Le previsioni meteorologiche

4 giugno, ore 15:30 –  sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Meteo in pillole: a domanda… risposta!

Daniele Izzo

Avete domande legate alle previsioni del tempo o al clima che cambia? Ecco l’occasione giusta! L’esperto sarà a vostra disposizione per rispondere e soddisfare ogni vostra curiosità!

12 giugno, ore 11:00 –  sala conferenze (durata circa 1 ora)

Come si fanno le previsioni meteorologiche?

Flavio Galbiati

L’esperto ci racconta in parole semplici come viene elaborata una previsione meteorologica a partire dai dati di osservazione fino al prodotto finale che arriva all’utente.

12 giugno, ore 12:00 –  sala conferenze (durata circa 1 ora)

Le previsioni del tempo oggi

Daniele Izzo

Grazie al quotidiano lavoro di migliaia di scienziati sparsi per tutto il mondo, la meteorologia negli ultimi decenni ha fatto progressi da giganti tanto che le persone si affidano sempre di più alle previsioni del tempo. Eppure il tempo che farà sarà sempre una previsione e non una certezza e sarà così anche fra 10000 anni! L’esperto vi spiegherà il perché e che la colpa è anche delle farfalle!

12 giugno, ore 16:00 –  sala conferenze (durata circa 2 ore)

Tavola Rotonda: Lo stato della meteorologia in Italia

Insieme ai massimi esponenti della meteorologia italiana ci si confronta sullo “stato di salute” della meteorologia nel nostro Paese, sull’influenza della stessa nella vita quotidiana e sulle prospettive future.

26 giugno, ore 14:30 –  sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Gli strumenti del meteorologo: i satelliti, i computer e…

Flavio Galbiati

La tecnologia ha permesso dei notevoli passi avanti nell’affidabilità delle previsione meteo. Ma di quali strumenti si avvale oggi il meteorologo? È vero che le previsioni sono migliorate soprattutto grazie all’uso dei satelliti?

Read More

Meteorologia Applicata

14 maggio 2015, ore 15:30 – sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

L’atmosfera: uno scudo protettivo indispensabile per la Terra

Daniele Izzo

L’aria non si vede e non si può afferrare, non ha odore, non ha sapore, non ha colore, eppure è indispensabile. Ti accorgi di lei quando muove le foglie e i rami degli alberi, quando solleva nuvole di polvere dalla strada o nel momento in cui scompiglia i tuoi capelli. L’atmosfera è una la sottile pellicola di aria che avvolge il nostro Pianeta, così sottile che se raffigurassimo il nostro pianeta con una sfera di diametro di 5 metri l’atmosfera avrebbe lo spessore appena di 1 centimetro. Eppure senza questa sottile pellicola d’aria, la Terra sarebbe inospitale e avrebbe un aspetto desolato. Ma da cosa ci protegge l’atmosfera?

28 maggio 2015, ore 15:30 – sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Alla scoperta di uragani, tifoni, tornado e tempeste extra-tropicali

Daniele Izzo

Insieme ai temporali sono i fenomeni atmosferici più violenti che esistono sul nostro pianeta. Ne sentiamo parlare spesso nei telegiornali, soprattutto quando provocano distruzione e morti. Ma quale è la differenza tra questi eventi meteorologici estremi? Ad esempio scoprirete che uragani e tifoni sono lo stesso fenomeno indicato con due nomi diversi.

24 giugno, ore 14:00 –  sala conferenze, all’interno dell’evento “White Drop” di Pianeta Acqua organizzato da eAmbiente

Wave for Energy, energia per l’Italia dalle onde del Mediterraneo

Andrea Gulisano (Politecnico di Torino)

Dal gruppo di ricerca di ingegneria meccanica e aerospaziale del Politecnico di Torino nasce il progetto Wave for Energy. Grazie all’innovativo sistema ISWEC (Inertial Sea Wave Energy Converter) la frequenza del moto ondoso viene sfruttata per la produzione di energia elettrica pulita.

25 giugno, ore 15:30 –  sala eventi all’interno dello stand (durata circa 1 ora)

Previsioni a lungo termine: la situazione attuale e le prospettive future

Raffaele Salerno

Le previsioni locali e su larga scala hanno subito un grande miglioramento negli ultimi decenni, soprattutto grazie alla raccolta di dati provenienti dai satelliti e dalla continua evoluzione dei modelli elaborati da computer. Non è possibile però affidarsi ciecamente alla guida dei modelli per le previsioni oltre la settimana: la teoria del caos impone dei limiti che le previsioni a lungo termine non possono valicare.

Read More